Utilizziamo cookie propri e di terze parti per migliorare tutti i nostri servizi disponibili sul nostro sito web. Se continui a navigare consideriamo che accetti il nostro Politica sui cookie.   Accettare

Gambín ha partecipato all’appuntamento annuale di Fruit Logistica

Più di 76.000 partecipanti provenienti da 130 paesi diversi per conoscere le novità e i prodotti portati da 3.000 espositori di 84 nazionalità. Berlino è stato il centro mondiale del settore ortofrutticolo tra il 6 e l’8 febbraio, per celebrare Fruit Logistica, fiera considerata come la più importante del settore sia per le sue dimensioni sia per la qualità degli espositori.

Un appuntamento al quale partecipano le aziende referenti del mercato e, dopo un anno, non poteva mancare Gambín. Una delegazione dell’azienda spagnola, formata principalmente dal suo team commerciale e dirigenziale che la rappresentava, ha fornito informazioni sulla consolidazione dei prodotti del marchio a livello internazionale. Allo stesso tempo si è approfittato dell’occasione per rinsaldare i legami con clienti e fornitori e per aprirne altri con professionali ed imprese interessate del far parte del “Mondo Gambín”.

La fiera, lontano dal perdere valore a causa dell’esplosione delle nuove tecnologie che permettono rapporti costanti, ha mostrato opportunità uniche per propiziare il contatto diretto. “è sicuro che il settore ortofrutticolo così come l’attività attuale è interconnesso per via telematica, quindi il prendere decisioni è diventato sempre più rapido, sicuro ed efficiente. Questo scenario, però, è indipendente dai principi del funzionamento dell’azienda, per i quali il dipartimento commerciale di Gambín aveva marcato come obiettivo nella sua presenza a Berlino, informare, orientare e seguire consolidando le basi commerciali con i nostri clienti e i nostri fornitori che formulino una proposta di valore”, spiega Emilio Orts, amministratore della compagnia.

Fruit Logistica è, insieme alla elogiata nel mese di ottobre a Madrid, la fiera più rilevante, nella quale l’azienda con sede centrale a Cox ottiene un maggior vantaggio dalla partecipazione come punto d’incontro per fare commercio, essere presenti direttamente all’attività commerciale di clienti e fornitori, così come conoscere le ultime novità del settore. In quest’ultimo aspetto, l’équipe Gambín torna dalla Germania con un’ampia conoscenza delle innovazioni e dei movimenti che si stanno generando nel mercato. “è sorprendente il progresso e lo sviluppo dei prodotti ortofrutticoli di paesi come Egitto, Turchia, Marocco e Sud Africa, che sono chiari concorrenti nel mercato degli agrumi nella nostra area di influenza”, chiarisce Orts. La conservazione del progresso e dello sviluppo della produzione ortofrutticola BIO, l’automatizzazione tecnologica davanti l’attuale difficoltà di aumentare le risorse di mano d’opera diretta nelle varie attività del settore e l’obiettivo costante delle aziende referenti di aumentare ogni anno il numero di ettari di produzione propria sono alcune delle conclusioni tratte da Gambín in Germania.